60° COngresso società Italiana di Nefrologia

Home

Cari amici,
se per Orson Welles Il cinema è “il nastro dei sogni”, anche noi vogliamo sognare una Nefrologia migliore.

Rimini,la città di Federico Fellini, ci accoglierà per il 60° Congresso Nazionale SIN, dal 2 al 5 Ottobre 2019, e sarà lo scenario del “nostro film”, dove proietteremo il presente ed il futuro della Nefrologia Italiana. Attore protagonista, senza dubbio, il Nefrologo, da sempre figura di elevata professionalità, il cui ruolo nella Sanità Nazionale deve, a nostro parere, ritrovare un nuovo slancio e riconoscibilità nei rapporti con i colleghi, con le Istituzioni e con le persone.

Il 60° Congresso Nazionale SIN avrà “solo tre percorsi”: Nefrologia, Dialisi, Trapianto e proprio a partire da questo punterà ad essere diverso, snello, giovane, attuale, pratico e ricco di spunti positivi.

MALATTIA RENALE DIABETICA E TEMATICHE MULTIDISCIPLINARI. Un simposio congiunto sulla malattia renale diabetica di una intera giornata, in partnership con la Società Italiana di Diabetologia. Tavole e letture per le voci extra-nefrologiche con focus su accesso vascolare per emodialisi, nefropatia da mezzo di contrasto, uso dei farmaci in gravidanza e nella popolazione geriatrica, ridefinizione della nefropatia ischemica, gestione del paziente nefropatico con infezione.

HOT TOPIC NEFROLOGICI di grande impatto ed attualità quali: rapporti tra rene ed altri organi, nuovo approccio nutrizionale alla CKD, ruolo terapeutico dell’esercizio fisico, nuove strategie terapeutiche per l’iperkalemia e l’anemia, transizione del paziente dalla Nefrologia Pediatrica alla Nefrologia dell’Adulto, terapia delle nefropatie genetiche, dialisi incrementale, nuove Linee Guida SIN alla luce del “decreto Gelli”; ed ancora novità sulla diagnosi e sulla cura dell’AKI,delle glomerulonefriti-vasculiti, della CKD-MBD, le innovazioni in campo emodialitico e nelle tecniche depurative nel paziente critico, il percorso assistenziale del paziente dalla CKD non-dialitica al trapianto renale ed il rientro in dialisi.

CASI CLINICI INTERATTIVI E LABORATORI PERMANENTI. Si darà grande attenzione alle attività pratiche con ampio spazio ai casi clinici interattivi e con la realizzazione di laboratori permanenti, su prenotazione, dedicati alla formazione su nozioni di base di istopatologia renale con microscopio, lettura dell’ECG, virtual room di terapia intensiva, valutazione dello stato nutrizionale e muscolare con esperti nutrizionisti, ecografia dell’apparato urinario, biopsia renale ed incannulamento ecoguidato dei vasi centrali con manichini e, in dialisi peritoneale il ruolo della ecografia, la valutazione pratica della funzione della membrana peritoneale e la prescrizione dialitica.

IL FUTURO DELLA NEFROLOGIA E LA POLITICA SANITARIA. Due tavole rotonde diverse ma complementari che vedranno, nella prima il confronto tra i Presidenti delle più importanti Società di Nefrologia – Americana – ASN,Europea – EDTA e Asiatica Hong Kong – moderati dall’Editor-in-Chief di NDT e dal Presidente della SIN, per discutere sul futuro della nostra specialità e sul nuovo ruolo che le Società scientifiche devono avere. La seconda metterà al centro il tema dell’identificazione di indicatori e PDTA volti a ottenere il dovuto riconoscimento di tutte le attività nefrologiche, inclusa la gestione del paziente critico con AKI e la prevenzione dell’ESRD. Una architettura precisa, composta da tante idee, alcune già sviluppate ed altre ancora in corso perfezionamento, frutto soprattuttodella collaborazione dei Gruppi di Progetto e dei Giovani SIN, i veri motori della nostra Società.

Giuliano Brunori
Presidente SIN